Nucleo familiare e maternità

AVVISO PUBBLICO

ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE E ASSEGNO DI MATERNITA’

Rivalutazione per l’anno 2013 della misura degli assegni e dei requisiti economici

 

IL SINDACO

Visto l’art.65 comma 4 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Assegno al nucleo familiare numeroso) e dell’art.74 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (assegno di maternità);
Vista la G.U. n. 43 del 20/02/2013 – Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche della Famiglia;
Vista la Rivalutazione per l’anno 2013 dell’indice ISTAT dei prezzi al Consumo è pari al 3,0 per cento (Comunicato Ufficiale dell’ISTAT del 15 gennaio 2013);

RENDE NOTO

Che con effetto dal 1 gennaio 2013 i nuovi importi delle prestazioni sociali di cui all’art. 65, comma 4 della legge 23/12/1998 n.448 e dell’art.74 del D. Lgs. 26/03/2001, n.151 da applicarsi per l’anno 2013 sono:

 

ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE

L’assegno per il nucleo familiare, ai sensi dell’art. 65, c. 4 della legge 23/12/1998 n. 448 e successive modifiche e integrazioni, da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2013, in favore dei nuclei familiari composti da cittadini residenti o comunitari residenti nel territorio dello Stato è pari, nella misura intera a € 139,49 per 13 mensilità (totale importo Euro 1.813,37).
Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica, con riferimento ai nuclei familiari composti da cinque componenti, di cui almeno tre figli minori è pari a € 25.108,71 (Per nuclei familiari con diversa composizione il requisito economico è riparametrato sulla base della scala di equivalenza prevista dal decreto legislativo n.109/1998 e art. 65 della legge n. 448/1998).
La domanda, corredata dalla situazione di famiglia e dalla dichiarazione sostitutiva unica, comprovante le condizioni economiche del nucleo familiare al 31/12/2012, va presentata al Comune di Apice entro il 31/01/2014.
Nella domanda, a seguito del D.L. n. 201/2011 che impone alle pubbliche amministrazioni il divieto di effettuare pagamenti in contanti superiori ai € 1.000,00, è necessario indicare il tipo di pagamento tramite Bonifico Bancario o Libretto Postale con gli estremi IBAN.

 

ASSEGNO DI MATERNITA’

L’assegno mensile di maternità, ai sensi dell’art. 74 della legge 26/03/2001 n.151, da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2013, per nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento dal 01/01/2013 al 31/12/2013, a favore delle madri cittadine italiane residenti o comunitarie o, in possesso di carta di soggiorno ai sensi dell’art. 9 del D.L. n. 286/1998, residenti nel territorio dello Stato, che non beneficiano di trattamenti economici o previdenziale di maternità, per l’astensione obbligatoria, a carico del datore di lavoro o dell’INPS o di altro Ente previdenziale per lo stesso evento, se spettante nella misura intera è pari a € 334,53 mensile (totale importo € 1.672,65).
Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica, con riferimento ai nuclei familiari composti da tre componenti è pari a € 34.873,24.
La domanda va corredata da situazione di famiglia e dalla dichiarazione sostitutiva unica, comprovante le condizioni economiche del nucleo familiare al 31/12/2012 e va presentata al Comune di Apice entro 6 (sei) mesi dalla data del parto.
Per nuclei familiari, con diversa composizione, il requisito economico è riparametrato sulla base della scala di equivalenza prevista dal D. Lgs. 109 del 31/03/1998, dal DPCM n. 305 del 21/07/1999 e dal DPCM n. 337 del 25/05/2001.
Nella domanda, a seguito del D.L. n. 201/2011 che impone alle pubbliche amministrazioni il divieto di effettuare pagamenti in contanti superiori ai € 1.000,00, è necessario indicare il tipo di pagamento tramite Bonifico Bancario o Libretto Postale con gli estremi IBAN.

L’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini che ritengono di possedere i requisiti per poter ottenere il diritto all’assegno, di rivolgersi, per ogni informazione, al Coordinatore dei Servizi sociali sig.ra MARIA CONCETTA BOVE – Responsabile del Procedimento.

 

IL SINDACO
F.to Ida Antonietta Albanese

 


  Download  

 

 

Accessibility