Raccolta differenziata

Cari concittadini,

sono passati quasi sette anni dall’avvio del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” e i buoni risultati raggiunti dimostrano la Vostra sensibilità a tale tematica e la Vostra attenzione e collaborazione per rendere il Nostro paese sempre più pulito.

Il prezioso lavoro svolto dal personale impegnato giorno per giorno nell’organizzazione tecnica e nella realizzazione pratica dei servizi di igiene urbana, non avrebbe potuto da solo raggiungere risultati tanto significativi, se non fosse stato accompagnato da quello paziente e costante svolto da Voi.

Nonostante i buoni risultati raggiunti finora, dalle recenti stime effettuate si è notato che è aumentata ultimamente la quantità di rifiuti indifferenziati.

L’appello che oggi Vi rivolgiamo è quello di lavorare tutti insieme per ridurre la frazione indifferenziata e Vi sollecitiamo, perciò, ad effettuare una raccolta differenziata più curata, cercando di prestare maggiore attenzione nella separazione dei rifiuti, evitando di conferire nell’indifferenziata la frazione organica dei rifiuti (umido) e/o il materiale che può essere riutilizzato (plastica, carta, alluminio, vetro, RAEE, ecc…).

L’Amministrazione Comunale da una parte si congratula con i cittadini virtuosi ma dall’altra ha l’obbligo di richiamare al proprio dovere quelli meno attenti, attraverso un controllo più accurato sulle buste dell’indifferenziata esposte per il ritiro.

Per questo motivo il gestore del servizio di raccolta rifiuti, attraverso il proprio personale, verificherà in maniera capillare ciò che verrà conferito nell’indifferenziata. Nel caso ravvisi delle irregolarità, ne darà comunicazione mediante etichetta adesiva apposta sulle buste che pertanto non verranno rimosse. L’utente dovrà farsi carico di ritirare la busta e di suddividere correttamente il suo contenuto (a tal proposito potrà essere utile quanto indicato sul calendario della raccolta differenziata o sul sito www.comune.apice.bn.it sezione “informazioni”). Nel caso il problema dovesse ripetersi la Polizia Municipale irrogherà le sanzioni previste dall’Ordinanza n.26/2013.

Siamo certi del Vostro impegno e della Vostra fattiva collaborazione per il bene comune del Nostro paese e nella speranza di poter evitare eventuali procedure di infrazione, Vi giunga un caro saluto.

Dalla residenza municipale, 15 Settembre 2017

L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE
F.to Ivan Zullo

IL SINDACO
F.to Ida Antonietta Albanese

 

 

 

 

 

 

Accessibility