IMU

 

IMU 2012
IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Per effetto dell'articolo 13 del decreto legge del 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, è stata introdotta dal legislatore nazionale, l’Imposta Municipale Propria (IMU), a far data dal 01.01.2012.

 

PRESUPPOSTO

L’Imposta Municipale Propria ha per presupposto il possesso degli immobili di cui all’art. 2 del D.Lgs.504/92 (Legge costitutiva dell’I.C.I.), e cioè:

  • fabbricati;
  • aree fabbricabili;
  • terreni agricoli e fabbricati strumentali (esenti nel Comune di APICE in quanto ricadenti in area montana);

Nei fabbricati è compresa l’abitazione principale e le sue pertinenze (classificate nelle categorie catastali C2, C6 e C7 nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali, anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo).

 

BASE IMPONIBILE

La base imponibile per i fabbricati iscritti in catasto è costituita dalla rendita dell’immobile, desumibile dalle visure catastali, rivalutata del 5%, alla quale vanno applicati i seguenti moltiplicatori:

  • 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C2, C6 e C7, con esclusione della categoria catastale A10;
  • 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C3, C4 e C5;
  • 80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale A10 e D5;
  • 60 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria catastale D5;
  • 55 per i fabbricati classificati nella categoria C1.

Per determinare il valore delle aree fabbricabili si applicano ancora le disposizioni dell’I.C.I.

Il valore delle aree edificabili, per l’anno 2012, è confermato secondo i valori seguenti:

Zona Urbanistica Descrizione Valore al mq.
B Completamento € 30,00
C Espansione residenziale urbanizzata € 30,00
C Espansione residenziale non urbanizzata € 15,00
D Artigianale, industriale e commerciale urbanizzata € 30,00
D Artigianale, industriale e commerciale non urbanizzata € 15,00

 

ALIQUOTE

Le aliquote da utilizzare per il calcolo del versamento in acconto sono, per il Comune di Apice, le seguenti:

  • aliquota di base 1,06 %;
  • aliquota ridotta 0,6 % per l’abitazione principale e per le relative pertinenze;

 

AGEVOLAZIONI ABITAZIONE PRINCIPALE

Dall’imposta dovuta per l’abitazione principale del soggetto passivo e delle relative pertinenze si applica la detrazione di € 200,00, rapportata al periodo dell’anno durante il quale si protrae tale destinazione rapportata alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica. Tale detrazione è maggiorata di € 50,00 per ciascun figlio di età non superiore ai 26 anni purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare interessata.

L’aliquota e le agevolazioni previste per l’abitazione principale si applicano solo se il possessore e il suo nucleo familiare hanno la residenza anagrafica e la dimora abituale nell’abitazione stessa.

 

QUOTA DELLO STATO

E’ da versare allo Stato la quota d’imposta pari alla metà dell’importo calcolato applicando alla base imponibile di tutti gli immobili, l’aliquota di base (0,76%), ad eccezione dell’abitazione principale e delle relative pertinenze. Sono esenti i fabbricati rurali ad uso strumentale.

 

MODALITA’ DI VERSAMENTO

Il versamento in acconto potrà essere effettuato esclusivamente con modello F24 presso gli sportelli bancari o gli uffici postali utilizzando i seguenti codici:

Codice Ente Codice Tributo Descrizione
A328 3912 IMU – imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze – articolo 13, c. 7, d.l. 201/2011 – Comune
A328 3916 IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – Comune
A328 3917 IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – Stato
A328 3918 IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – Comune
A328 3919 IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – Stato

 

Le scadenze per i versamenti sono le seguenti:

  • Per l'anno 2012, il pagamento della prima rata dell'imposta municipale propria è effettuato, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in misura pari al 50 per cento dell'importo ottenuto applicando le aliquote di base e la detrazione prevista dall’art.13 della legge 22 dicembre 2011 n. 214; la seconda rata è versata a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulla prima rata.
  • Sempre per l'anno 2012, l'imposta dovuta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze è versata in tre rate di cui la prima e la seconda in misura ciascuna pari ad un terzo dell'imposta calcolata applicando l'aliquota di base e la detrazione previste dal presente articolo, da corrispondere rispettivamente entro il 16 giugno e il 16 settembre; la terza rata è versata, entro il 16 dicembre, a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulle precedenti rate.
  • In alternativa a quanto previsto dal periodo precedente, i contribuenti possono optare per il pagamento del 50 per cento dell'imposta calcolata applicando le aliquote cui è tenuto il Comune di Apice (0,6% abitazione principale, 1,06% altri fabbricati) e le detrazioni previste dal presente articolo, in due rate da corrispondere rispettivamente entro il 16 giugno e il 16 dicembre.

 

ESEMPI DI CALCOLO
con le aliquote fissate dal Comune di Apice

 

1) Esempio abitazione principale

CAT.
Rendita catastale
Rivalutaz. 5%
..Totale..
PER moltiplicatore 160
PER aliquota
Imposta
Detrazione per abitaz. principale
IMPOSTA DOVUTA
A2 € 500,00 € 25,00 € 525,00 € 84.000,00 0,6% € 504,00 € 200,00 € 304,20

Cui aggiungere l’ulteriore detrazione di € 50,00 per ogni figlio a carico di età inferiore a 26 anni, sino ad un massimo di 4 figli.

 

2) Esempio altri fabbricati

CAT.
Rendita catastale
Rivalutaz. 5%
..Totale..
PER moltiplicatore 160
PER aliquota
Imposta
Quota Stato (Cod. 3919)
Quota Comune (Cod. 3918)
A2 € 500,00 € 25,00 € 525,00 € 84.000,00 1,06% € 890,40 0,38% di € 84.000,00 0,68% di € 84.000,00)
              € 319,20
€ 571,20

 

3) Esempio aree fabbricabili

Superficie area in mq.
Valore al mq.
Totale
PER aliquota
Imposta
Quota Stato (Cod. 3917)
Quota Comune (Cod. 3916)
400 € 30,00 € 12.000,00 1,06% € 127,20 0,38% di € 12.000,00 0,68% di € 12.000,00)
          € 45,60
€ 81,60


Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso l’Ufficio Tributi. 

Accessibility